GIORNATA DEL VERDE PULITO” congiuntamente a “PULIAMO IL MONDO di LEGAMBIENTE” - Domenica 26 Settembre 2021 - Sesto Calende

Invito tutti alla partecipazione

Elisabetta Rossi
Dirigente scolastico

 

Allegati:
Scarica questo file (LOCANDINA2021.pdf)Locandina[ ]939 kB

La giornata internazionale della Matematica che si celebra ogni14 Marzo, da che l'Unesco nel 2019 ha dedicato a questa nobile scienza un giorno ad hoc, ha visto confrontarsi anche i nostri studenti d'istituto sulla sua importanza nel nostro quotidiano. 

Per l'occasione, abbiamo chiesto alle classi del triennio d'istituto 3, 4 e 5 Liceo Scientifico, di realizzare una cartolina digitale, capace di raccontare come la matematica renda il nostro mondo e le nostre giornate migliori. 

Ragazze e ragazzi, organizzati in singolo o in gruppo, hanno risposto a questa call creativa con ben 60 progetti capaci di far dialogare arti grafiche, conoscenze artistiche, matematiche e fisiche con entusiasmo, ironia e notevoli doti espressive. 

La proposta è stata fatta al tempo della  DAD, ci è parso bello oltre che significativo unire le forze per pensare ad un'uniziativa che mettesse a confronto discipline diverse per stimolare il dialogo tra i nostri studenti in questa dimensione di scuola rinnovata. 

La selezione finale ha previsto, un premio per il progetto vincitore assoluto e altri sei premi speciali, illustrati di seguito.

Primo premio assoluto:

Alessandro Bertoni, Cadilek Josef, Yuri Cataldo, 4BL, “per la capacità di sintesi creativa tra arte e matematica e la resa grafica efficace dell’idea matematica”.

Premi Speciali:

Gaia Di Netto, 3AL, Premio speciale per “avere arricchito la matematica con il cuore”

Oscar Pozzi, 4BL, Premio speciale per “aver collegato la matematica agli aspetti sociali”

Giulia Osculati, Sara Ramasco, Francesca Sacco, 3AL, Premio speciale per “il messaggio grafico/pubblicitario”

Francesca Tommasino, 5BL, Premio speciale per “aver realizzato graficamente un’idea matematica”

Melissa Gadda, Alessia Magro, Marta Pizzini, Emma Roggeri, 3BL, Premio speciale per “il messaggio grafico”

Emma Bonetto, Clara Busconi, Angelica Perucco, Valentina Timpanaro, 4BL,“per la capacità di collegare la matematica alla fisica”.

Presentazione:

https://docs.google.com/presentation/d/1VaHKkV0cxq-9NKpF9chlRL5Ya-8eMWjFCZqqlgpSJNE/edit?usp=drivesdk

Si segnala che la classe 3AL partecipa alla Staffetta Dantesca e contribuisce con le sue pubblicazioni alle pagine del BookBlog del Salone Internazionale del Libro di Torino:

Qui i nostri tre alunni selezionati coi loro commenti:

https://bookblog.salonelibro.it/category/staffetta-dantesca/

letture dantesche A riveder le stelle

Dopo la forzata pausa dell’anno scorso, in occasione del centenario dantesco di quest’anno le ormai tradizionali letture musicali sestesi a cura di Paolo Zoboli e Marco Giani, organizzate dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo e dalla Biblioteca della Città di Sesto Calende, riprendono con una serata dal titolo A riveder le stelle. Con la musica attraverso la «Commedia».

 

Allegati:
Scarica questo file (A-riveder-le-stelle_comunicato stampa.pdf)Comunicato stampa[ ]45 kB
Scarica questo file (A-riveder-le-stelle_locandina.pdf)Locandina[ ]1937 kB
Salone Internazionale del Libro di Torino

La classe 4BL del nostro Istituto è stata selezionata sin dal mese di marzo scorso per partecipare a Un libro, tante scuole, progetto di lettura collettiva, analisi e condivisione de La peste di Albert Camus, organizzato dal Salone Internazionale del Libro di Torino.

La classe stava già affrontando lo studio del romanzo, scritto nel 1947 e a suo tempo visionario e profetico, metaforico e premonitore, ma soprattutto divenuto assai attuale in piena ondata pandemica.

La candidatura della classe al progetto del Salone è certamente stata agevolata dalla realizzazione (a cura degli stessi studenti nel percorso di educazione civica da loro affrontato) di riflessioni e produzioni in tema, analisi di testi e percorsi letterari sul medesimo argomento.

Gli studenti dell'Istituto superiore "Dalla Chiesa" sono idealmente vicini a coloro che parteciperanno alla manifestazione di testimonianza civile "Palermo chiama Italia", in memoria del Giudice Falcone e a difesa della sua eredità morale e professionale..perché, come recita un proverbio messicano, " volevano seppellirci, ma non sapevano che eravamo semi".